fbpx
+27 (0)79 564 5925 info@footprintofafrica.com

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account sarà possibile tenere traccia dei pagamenti, delle prenotazioni, e sarà possibile recensire i tour dopo averli effettuati.
Nome Utente*
Password*
Conferma Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account ti dichiari d'accordo con i nostri Termini di servizio e la Normativa sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi
+27 (0)79 564 5925 info@footprintofafrica.com

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account sarà possibile tenere traccia dei pagamenti, delle prenotazioni, e sarà possibile recensire i tour dopo averli effettuati.
Nome Utente*
Password*
Conferma Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account ti dichiari d'accordo con i nostri Termini di servizio e la Normativa sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi

Viaggi in Sudafrica, quando andare?

Il Sudafrica è un Paese straordinario, da visitare in tutte le stagioni, ognuna della quali offre spettacoli unici nel suo genere, vediamo qual è il periodo migliore in base al tipo di viaggio che abbiamo in mente.

Prima di tutto c’è da fare una premessa scontata ma doverosa, il Sudafrica si trova nell’emisfero Australe quindi le stagioni sono al contrario rispetto all’Italia, quando da noi è estate nell’Africa Australe è inverno, quando lì è autunno quì è primavera.

Safari in Kruger
Fortunatissimo Safari nel Parco Kruger

L’inverno Australe, da Giugno a Settembre è il periodo ideale per chi vuole dedicare la propria avventura nella magica terra rossa d’Africa ai meravigliosi Safari fotografici. Stagione molto secca, vegetazione rada e alberi spogli, l’acqua scarseggia e le poche pozze presenti vengono prese d’assalto da tutti gli animali della Savana. Passeggiando lungo i pochi fiumi perenni si possono fare avvistamenti unici ed indimenticabili. Le giornate nella Savana possono essere molto calde. In uno dei Santuari dei Safari, il Parco Kruger, si può arrivare anche a 34/38 gradi celsius, con notti fresche e stellate. In altre Riserve Private, sugli altopiani Sudafricani, le giornate possono essere più fresche e durante la notte le temperature possono scendere anche al di sotto dei 6/10 gradi celsius.

Diamo però uno sguardo mese per mese per renderci conto quale periodo potrebbe fare al caso vostro.

Il clima del Sudafrica mese per mese:

Gennaio – Lungo la costa e nella Penisola del Capo il clima è caldo e secco, rendendo il periodo ottimo per le gite a Città del Capo e lungo la famosa strada giardino, la Garden Route. Nel Kwa Zulu Natal e nel Parco Kruger, invece, le temperature sono molto alte con giornate serene intervallate da acquazzoni che normalmente avvengono durante le ore notturne. E’ il periodo in cui si possono ammirare le nascite di quasi tutte le specie animali della Savana.

Febbraio – E’ definito il mese più caldo dell’anno. Lungo le coste però, le alte temperature giornaliere vengono allietate da venti piacevolissimi e dalla brezza marina rendendo questi luoghi un paradiso per i surfisti di tutto il Mondo. Nelle Savane del Kruger i giorni scorrono lentamente a causa di temperature molto elevate. Rispetto ai mesi Invernali, tutto torna a vivere, l’arida Savana si trasforma in un tappeto verde e gli alberi tornano a sorridere. Il cibo non manca e tutti gli erbivori tornano a gioire.

Marzo – Un mese popolare per visitare il Sudafrica, le giornate sono calde ed è la fine della stagione delle piogge, qualche sporadico temporale nel Parco Kruger, con vegetazione fitta e fiumi ancora in piena, i cuccioli iniziano a crescere e si fanno spazio nelle Savane.

Aprile – E’ la fine della stagione rovente, le giornate sono soleggiate e le temperature gradevoli, periodo adatto per visitare tutte le Province Sudafricane. Il Kruger, sempre selvaggio e ricco di fauna, offre giornate calde ma secche e notti piacevolissime.

Maggio – Uno dei mesi da noi preferiti: la stagione delle piogge è terminata da un po’ e le giornate non sono più caldissime, ad eccezione del Kruger dove si possono raggiungere i 32/36 gradi durante il giorno e 10/15 gradi durante la notte. Maggio è un mese perfetto per i Safari. Negli altopiani le temperature diventano più rigide con notti molto fredde, in alcune aree si raggiungono temperature notturne vicino allo zero termico con gelate mattutine e spesso le cime delle montagne sono imbiancate da qualche centimetro di neve… eh si, in Sudafrica abbiamo anche la neve! Per chi non lo sapesse abbiamo anche un paio di impianti sciistici.

Giugno – Siamo a metà inverno, la costa è fredda quando il cielo è nuvoloso, con giornate molto gradevoli e possibili temporali, il cielo è azzurro ed i colori diventano più vivaci, la spolverata di neve sulle montagne è ancora presente e si respira ovunque il gradevolissimo profumo dei camini accesi. Il Kruger, come suo solito, alterna giornate molto calde a giornate fresche se il cielo è coperto dalle nuvole, notti gradevoli, alcune anche fredde. Si cena tutti davanti al fuoco in mezzo la Savana al canto delle iene.

Luglio – Ci siamo… iniziano i primi avvistamenti delle balene lungo le coste del Sudafrica, la grande migrazione sta per arrivare, non tutti sanno però che spesso i meravigliosi Cetacei (ci sono anche i piccoletti) vengono accompagnati da branchi di delfini. Nel Kruger l’acqua scarseggia e le poche pozze rimaste vengono prese d’assalto da tutta la fauna locale, i corsi d’acqua lungo i fiumi sono presi d’assalto, offrendo al viaggiatore incontri unici ed indimenticabili.

Agosto – E’ l’inizio della primavera in Sudafrica: la natura esplode e le fioriture nel Namaqualand lo rendono un tappeto multicolore assolutamente magico. La Penisola del Capo è ancora fredda ma allo stesso tempo molto affascinante, il Kwa Zulu Natal è una delle province dove inizia a fare caldo ed è possibile approcciarsi alle rive del caldo Oceano Indiano. Nel Kruger è ancora un’ottimo mese per i Safari, giornate calde o molto calde intervallate da alcune giornate fresche, le piogge sono assenti.

Settembre – I bellissimi fiori selvatici della costa Occidentale fioriscono, rendendo il paesaggio intorno un tappeto dai mille colori e sfumature. Le temperature iniziano a salire in tutto il Sudafrica, lasciando le prime ore del mattino e quelle notturne fresche e gradevoli. Nei Parchi e nelle riserve naturali è il momento per i nuovi nati di iniziare a sgambettare nella Savana davanti gli occhi attentissimi delle mamme. Lungo le coste è ancora possibile avvistare le straordinarie Balene. A Cape Town è stagione di concerti all’aria aperta ed il Giardino Botanico di Kirstenbosch si trasforma in un’enorme sala da concerti, con alle spalle il maestoso anfiteatro delle Table Mountain.

Ottobre – Giornate dalle calde temperature in tutto il Paese, il popolare giardino Botanico di Cape Town esplode in mille colori, le fredde acque dell’Oceano Atlantico iniziano a scaldarsi un pochino, l’estate è ormai alle porte. Nel Kruger le giornate scorrono lentamente per gli animali della Savana affaticati dalla poca presenza d’acqua ed ai tanti chilometri che ogni giorno affrontano per poter bere nelle poche pozze rimaste. Le giornate possono essere molto calde.

Novembre – Il Sudafrica si scalda sempre di più, da metà mese iniziano sporadiche piogge nella zona del Kruger, tutti fanno festa, noi umani residenti e tutti gli animali che finalmente ricominceranno a mangiare e bere senza troppi problemi. Lungo la costa le temperature diventano elevate, sferzate però da un venticello piacevolissimo. Scarsità di piogge nella Penisola del Capo.

Dicembre – E’ estate piena, periodo di vacanze scolastiche durante il quale tutto il Sudafrica è in movimento. Le temperature in tutto il Paese sono elevate e le spiagge sono prese d’assalto dal turismo Mondiale. Il Kruger è irriconoscibile, un tappeto reso verde dalla lussureggiante erba e dagli alberi in fiore. Finalmente gli animali hanno cibo a sufficienza ed acqua a volontà, i piccoli crescono e la Savana torna a vivere coma non mai. Spesso gli acquazzoni avvengono durante le ore notturne, portando un po’ di sollievo dopo le calde giornate estive. La costa della Penisola del Capo ha un clima più secco rispetto al resto del Paese per la scarsità di precipitazioni, la Wild Coast ed il Kwa Zulu Natal presentano sporadici acquazzoni.

Conclusioni

Cape Town by air
Città del Capo vista dall’alto

Come puoi capire il Sudafrica è un paese da visitare tutto l’anno senza problemi, un paese enorme con climi e microclimi differenti da zona a zona, (Guarda le previsioni meteo aggiornate) ognuna delle quali presenta peculiarità uniche adatte a viaggiatori di ogni tipo: dai giovani avventurosi alle famiglie con bambini di ogni età, sia che si scelga come meta per i Safari, sia per tour culturali o gastronomici. Il Sudafrica è semplicemente un Mondo in un Paese.

Da quanto abbiamo detto possiamo concludere che il Sudafrica è un Paese da visitare in tutte le stagioni, non a caso il premio Nobel Desmond Tutu la definì “La Nazione Arcobaleno“. La Penisola del Capo ha un clima caldo e secco nei mesi Estivi, da Novembre a Febbraio, mentre il periodo migliore per visitare la migrazione delle Balene è tra Luglio e Novembre. Le regioni settentrionali invece, possono essere piovose da Novembre a Gennaio, un ottimo periodo per gli amanti del birdwatching. Mentre i mesi invernali più “freddi” (da Maggio a Settembre) sono il periodo migliore per i Safari fotografici alla ricerca dei fantastici “Big 5”.

E tu, quando vuoi partire? Se hai voglia raccontaci cosa ti piace e come personalizzeresti il tuo viaggio in Sudafrica.

Guide Autorizzate

Crea il tuo viaggio personalizzato

*campi obbligatori