+27 (0)79 564 5925 info@footprintofafrica.com

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account sarà possibile tenere traccia dei pagamenti, delle prenotazioni, e sarà possibile recensire i tour dopo averli effettuati.
Nome Utente*
Password*
Conferma Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account ti dichiari d'accordo con i nostri Termini di servizio e la Normativa sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi
+27 (0)79 564 5925 info@footprintofafrica.com

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account sarà possibile tenere traccia dei pagamenti, delle prenotazioni, e sarà possibile recensire i tour dopo averli effettuati.
Nome Utente*
Password*
Conferma Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account ti dichiari d'accordo con i nostri Termini di servizio e la Normativa sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi

E’ sicuro viaggiare in Sudafrica?

Pericoli da evitare nel tuo viaggio in Sudafrica

Il Sudafrica ti offre l’opportunità di organizzare un viaggio davvero fuori dal comune, in mezzo ad una cultura variegata fatta di tante etnie, lingue e tradizioni differenti. I paesaggi sono da mozzare il fiato ovunque tu decida di andare. La parte più a sud è misteriosa ed affascinante con un territorio ampio e sconfinato, i Parchi Naturali ti offrono la possibilità di organizzare emozionanti safari fotografici a caccia dei famosi Big Five. In alternativa puoi partire da Città del Capo e percorrere la famosa Garden Route, che costeggia l’Oceano ed attraversa luoghi unici al mondo con tramonti indimenticabili. Se poi ti piace il vino, non puoi perderti una gita a Cape Winelands una grande area di produzione, dove si trovano numerose aziende vinicole e cantine.
Insomma una vacanza in Sudafrica ti apre davvero le porte per vivere esperienze a 360°, tuttavia è bene che tu sappia che non si tratta di un luogo del tutto privo di rischi. Questo non vuol dire rinunciare a visitare uno dei posti più belli e suggestivi del pianeta, ma come per tutte le cose, la conoscenza e la consapevolezza di ciò che potrai trovare, ti può essere di grande aiuto per evitare il più possibile spiacevoli inconvenienti, che ti potrebbero rovinare la vacanza. Ecco, allora alcuni consigli che ti saranno utili nell’organizzazione del tuo viaggio in Sudafrica, nel pianificare il percorso e nel fare eventuali profilassi specifiche.

Situazione generale in Sudafrica: sicurezza nelle città

Zone pericolose in Sudafrica

Nonostante la situazione politica si sia stabilizzata da un po’ di anni, possono comunque capitare atti di protesta o manifestazioni organizzate soprattutto nelle città principali come Pretoria, Città del Capo o Johannesburg; in queste occasioni, come sovente già accaduto in passato, si potrebbero verificare anche degli scontri fra forze di polizia e dimostranti. Questa situazione affonda le sue radici nei divari sociali ancora evidenti in Sudafrica, che contribuiscono all’instabilità del Paese e all’organizzazione di frequenti scioperi.
Come avviene in gran parte del mondo negli ultimi anni, anche in Sudafrica non è possibile escludere del tutto il rischio di attività terroristiche, per cui il consiglio è quello di seguire la situazione generale prima della partenza ed evitare zone dove l’assembramento di persone è eccessivo. Evitare i luoghi o gli atteggiamenti che ti possano far sembrare una persona ricca o particolarmente benestante.
I divari sociali del Sudafrica si evidenziano anche con una notevole criminalità, diffusa soprattutto nelle grandi città come Durban, Johannesburg e Pretoria, mentre i centri più piccoli sono relativamente più tranquilli, anche se è necessario porre sempre la dovuta attenzione. Qualora tu voglia visitare i sobborghi delle città, ad esempio, non farlo mai da solo, ma affidati a tour organizzati e soprattutto non farlo di notte o all’imbrunire ma in pieno giorno.
Come accade un po’ ovunque, poi, ogni città ha dei luoghi più a rischio rispetto ad altri, anche se, forse, in Sudafrica questi pericoli sono un po’ più reali e concreti e richiedono una maggiore cautela.
Se decidi di fermarti a Johannesburg non passeggiare la notte per le vie, anche quelle centrali, mentre dovresti evitare del tutto alcuni quartieri come Yeoville, Alexandria, Hillbrow o Berea. Ogni guida turistica, infatti, ti consiglierà di girare debitamente a largo da quelle che sono le zone più pericolose di questa città, luogo preferito di spacciatori e rapinatori.
Se vuoi stare tranquillo, preferisci piuttosto le aree residenziali di Rosebank o Sandton.
Quando atterri o parti dall’aeroporto O.R. Tambo di Johannesburg presta sempre attenzione, anche se lo scalo Internazionale è presidiato H24 dalla polizia locale e negli ultimi mesi, non si sono registrati piccoli furti a carico di turisti.
Qualora dovessi, invece, far tappa a Città del Capo sarebbe sempre opportuno non passeggiare la sera nelle strade del centro ed evitare, comunque, le zone poco frequentate, come la periferia, le spiagge isolate e nascoste.
Sempre per ciò che riguarda la possibilità di eventuali aggressioni dovresti attenerti a delle regole generali che possano assicurarti un viaggio sicuro e privo di rischi. Le escursioni presso il Table Mountain National Park dovrebbero essere sempre fatte con guide sicure e certificate, mai da solo, ma con gruppi numerosi, non perchè sia pericoloso a livello di criminalità, ma perchè è semplice perdervisi, specialmente quando scende la nebbia.

Rischi per la salute ed assistenza medica

Gran parte del Sudafrica è considerato ”Malaria Free”, questo vuol dire che non esistono rischi di contrarre questa malattia anche se decidi di partecipare ad un safari nei principali parchi. Tuttavia, soprattutto nel periodo di maggior diffusione della zanzara anofele, quindi da Novembre a Marzo/Aprile, alcune zone potrebbero rivelarsi pericolose. Si tratta della Provincia dello Mpumalanga, provincia nel nord-est del Sudafrica e del Parco Kruger che tra l’altro è anche uno dei più belli e selvaggi del Sudafrica e forse di tutto il Continente. Se hai in programma di visitare queste zone, sarebbe opportuno sottoporti alla profilassi antimalarica prima di partire, ad ogni modo è sempre buona regola consultare il proprio Medico. Trovi tutte le informazioni sulla Malaria in Sudafrica nell’articolo in questo articolo.
Le grandi città come Pretoria, Cape Town, Johannesburg o Durban sono del tutto sicure così come gran parte delle attrazioni più frequentate dai turisti.
Nella regione KwaZulu-Natal, invece, esiste un effettivo rischio malaria.
Per ciò che riguarda la possibilità di contrarre altre malattie, un comportamento adeguato da parte tua, può allontanare qualunque pericolo. Non bagnarti nei fiumi o nei laghi di acqua dolce, dove ci potrebbe essere il rischio della febbre da zecca, così come non dovresti bere da fonti non controllate, mentre cibo ed acqua corrente nelle città principali sono sicuri e privi di pericoli.

Assistenza medica Sudafrica

Il Sudafrica è fra le nazioni che registra le più elevate percentuali di malati di Aids, mentre le altre malattie diffuse sono la tubercolosi, l’epatite A e B, il morbillo, la varicella, il tetano, il tifo e la meningite; tutta questa lista, comunque, non deve assolutamente rappresentare un ostacolo per il tuo viaggio in quanto, come già affermato, è sufficiente prestare una basilare attenzione da parte tua e acquisire le informazioni necessarie prima di partire su come evitare ogni possibile contagio.
Qualora tu preferisca una vacanza fra la splendida natura sudafricana piuttosto che nelle città, potresti prendere in considerazione una vaccinazione antirabbica per la presenza di un gran numero di animali selvatici come i pipistrelli, cani randagi o altri mammiferi. In genere il consiglio è anche quello di mangiare con attenzione e solo cibi controllati che siano ben cotti. Bevi bevande esclusivamente in bottiglia con il tappo sigillato ma soprattutto non far aggiungere ghiaccio, in special modo se ti trovi in zone poco centrali o nei parchi.
L’assistenza sanitaria in Sudafrica non è sempre garantita, soprattutto se non sei nelle principali città. Sono presenti alcuni ospedali pubblici un po’ ovunque, ma dispongono di macchinari e attrezzature non troppo evolute anche se la professionalità del personale non è in discussione. Gli ospedali privati hanno, invece, strutture, cure ed apparecchiature moderne, di livello Europeo, ma le prestazioni sono piuttosto costose e viene richiesta una cauzione o una garanzia finanziaria, anche in regime di pronto soccorso.
Per questo motivo, prima di partire sarebbe meglio stipulare un’apposita assicurazione sanitaria in modo da coprire le eventuali spese, i farmaci ed il rimpatrio, qualora fosse necessario. Non c’è particolare difficoltà nel trovare i farmaci più comuni, però se devi seguire una particolare terapia, prevedi di portare con te la scorta necessaria. Tuttavia alcuni dei componenti delle medicine sono vietati in Sudafrica, per cui prima di metterti in viaggio chiedi direttamente al consolato la lista dei farmaci vietati.

Rischi ambientali in Sudafrica

In Sudafrica non si registrano particolari problemi legati ai rischi ambientali. Le piogge sono generalmente scarse e, in alcuni periodi dell’anno ed in zone ben specifiche, ci potrebbe essere il problema di approvvigionamento di acqua. Per contro, violente e improvvise precipitazioni possono causare inondazioni che, comunque, sono circoscritte alla stagione delle piogge.
Per una tua maggiore sicurezza scegli i periodi più adatti e tieni presente che, stando nell’emisfero australe, le stagioni sono invertite rispetto a quelle nostre. In questo articolo parliamo di quando andare in Sudafrica.
In genere le varie parti della nazione sono visitabili tutto l’anno e presentano caratteristiche climatiche differenti, a seconda se si trovano lungo la costa o verso l’interno. La maggior parte dei turisti arrivano in Sudafrica per prendere parte ad un safari o per praticare sport acquatici sulle magnifiche spiagge. A questo proposito occorre prestare attenzione agli animali pericolosi, attenendosi sempre scrupolosamente alle indicazioni fornite nei vari parchi, senza allontanarti dai sentieri principali; affidati alle guide ufficiali ed autorizzate dei vari parchi nazionali.

Indicazioni generali per la tua sicurezza in Sudafrica

A prescindere dalla meta che sceglierai per il tuo viaggio in Sudafrica, ci sono delle regole generali alle quali ti dovresti attenere in qualunque luogo della nazione. Potrebbero sembrarti consigli scontati, ma in realtà è importante fare attenzione proprio alle situazioni più usuali che, potrebbero invece rivelarsi particolarmente pericolose, se non affrontate in modo consapevole.
Per prima cosa scegli con cura il tuo alloggio, optando per hotel di categoria superiore e, possibilmente, nelle zone residenziali delle grandi città, piuttosto che in quelle centrali dove sono sempre più possibili disordini improvvisi o la presenza di malavita diffusa.
Vediamo quali sono generalmente le zone più tranquille nella grandi città: a Johannesburg sono Houghton, Rosebank e Santon; a Cape Town ci sono, invece, quelle di Gardens, Constantia, Camps Bay.
Se pensi si soggiornare a Pretoria trova un hotel nelle zone di Brooklyn, Lynnwood o Waterkloof.
Una raccomandazione molto importante è quella di non accettare mai bevande offerte da persone sconosciute sul momento in quanto potrebbero contenere sonniferi o droghe. Inoltre evita accuratamente chi ti propone di entrare in affari per guadagnare soldi in modo veloce e spesso poco chiaro; ovviamente si tratta di truffe messe in atto per derubarti. Non dare mai a nessuno informazioni personali, dati bancari o altro. Ma questa regola vale per tutti i Paesi del Mondo.
Quando ti sposti non portare con te oggetti di valore e macchine fotografiche che possano attirare l’attenzione, ma soprattutto limita al massimo gli spostamenti a piedi. A questo proposito, poi, prendi solo taxi e mezzi ufficiali. Molti tour operator consigliano anche di evitare la stazione ferroviaria Park Station di Johannesburg e la Rotunda.
Se decidi, invece, di prendere a noleggio un’auto ricorda che in Sudafrica la guida è anglosassone con la corsia di marcia lenta è a sinistra per cui è opportuno fare molta attenzione per evitare incidenti. Procedi, poi, a bassa velocità in quanto i pedoni sono piuttosto indisciplinati e possono attraversare la strada all’improvviso.
Fai sempre una copia dei tuoi documenti e lascia in hotel quelli originali, custoditi in cassaforte. Quando prelevi soldi al bancomat, non farlo in luoghi poco illuminati ed isolati e, se possibile, utilizza quelli nei grandi centri commerciali, banche e stazioni di servizio, dove ci sono più controlli. Per i tuoi safari scegli solo ed esclusivamente le offerte che provengono da agenzie di viaggio conosciute evitando accuratamente quelle da parte di soggetti sconosciuti che potrebbero allettarti anche con prezzi molto bassi.
La tua sicurezza e quella di chi viaggia con te viene prima di tutto. Questa regola vale anche nel caso in cui ti dovessi trovare davanti ad una situazione di pericolo, magari per un tentativo di rapina. Ricorda di non reagire mai, mantieni la calma senza tentare gesti sconsiderati e consegna subito ciò che ti viene richiesto. Anche questa regola va usata anche nel resto del Pianeta.
Per qualunque esigenza e necessità fai riferimento all’ambasciata italiana a Pretoria; segnala, poi, la tua presenza ed il tuo itinerario di viaggio sul sito apposito del Ministero degli Esteri. Consulta anche il sito web della Farnesina: www.viaggiaresicuri.it.

Come hai visto il Sudafrica è un luogo che puoi visitare serenamente da solo, in coppia o con la tua famiglia. Quando vuoi partire? Se hai voglia raccontaci cosa ti piace e come personalizzeresti il tuo viaggio in Sudafrica.